Milan Loves Seoul debutta durante la Fashion Week, in una splendida location di Milano

La Milan Fashion Week è stata l'occasione per un debutto importante: parliamo di “Milan Loves Seoul”, l’ambizioso progetto ideato da Ylenia Basagni e Marcella Di Simone per promuovere i migliori talenti coreani emergenti, notati durante la Seoul Fashion Week. Lo scopo finale è quello di lanciarli in campo internazionale e quale migliore occasione del più importante evento milanese sulla moda?

Una cornice strategica per un evento internazionale all’avanguardia

Il progetto è nato da un'idea di Ylenia Basagni e Marcella Di Simone -rispettivamente fashion event manager e project manager- e sviluppato ed organizzato insieme all’agenzia Smart Eventi, realtà attiva da 13 anni nel settore degli eventi. Per questo importante lancio, la scelta della location doveva essere molto più che giusta: doveva essere perfetta. Per questo abbiamo optato per un edificio storico di Milano, progettato agli inizi del secolo scorso e divenuto nel tempo, con i suoi 1250 m² distribuiti su tre piani e i suoi 11 atelier, un polo di riferimento interdisciplinare capace di unire arte, cultura e società.

A completare il tutto, lo spazio espositivo al pianterreno, il bistrot e l'area esterna con vista sul verde. Eclettica e versatile, proprio come il progetto di Basagni e Di Simone, la struttura si è rivelata ideale per ospitare un evento complesso e sfaccettato, fatto di masterclass, dibattiti, ed esposizioni tematiche.

 

Molto più di una semplice location

Questa location non è solo un magnifico contenitore. È infatti un hub di eccellenza che si proietta verso il futuro, funzionando da acceleratore per le migliori idee nate dal confronto e dallo scambio culturale, non solo a livello nazionale, ma anche internazionale.

Parliamo di un palazzo storico che è anche un network, in grado di favorire continue connessioni tra arte, moda, società e impresa, alimentando le relative sinergie.

 

Da Milano a Seoul: tra innovazione, sostenibilità e avanguardia creativa

Come anticipato, il progetto "Milan Loves Seoul" ha un obiettivo ben preciso: promuovere Seoul come possibile nuova capitale per una quinta settimana della moda, accanto a Milano, Parigi, New York e Londra. Una visione, questa, orientata verso l'innovazione, la sostenibilità e l’avanguardia e guidata dal desiderio di far conoscere nuovi talenti assecondando la cosiddetta Korean Wave.

Due città, un solo battito: quando la moda unisce

Milano e Seoul, due città lontane geograficamente, ma in questa occasione unite dalla moda, intesa come linguaggio universale, forma d’arte, narrazione di nuove tendenze e portavoce di cambiamenti importanti.

Per questo "Milan Loves Seoul" è molto più di un evento: è un ponte tra due Paesi e due culture e anche verso il futuro. Per questo, la location scelta durante la settimana della moda di Milano si è rivelata il palcoscenico perfetto per questa entusiasmante première.

Indietro

Altri articoli della stessa categoria "Moda"